Home Page - Sergio.ilBello.com
Tuo Indirizzo IP: 54.224.102.26    

Menu
Chi Sono Contattami Album Fotografico Aggiungi a Preferiti


Articoli    
       Barzellette      
Foto Comiche   
Screen Saver   
   Sfondi Desktop   
  Siti Amici     
       Software    
  Video Comici     
Graphicus AG   




Barzellette

Ecco una raccolta di barzellette inserite per fare qualche risata.
Non criticatemi per la demenzialità.. non le ho scritte io!


Due amiche si confidano: "Oggi il mio uomo mi ha regalato 50 rose rosse... mi toccherà stare a gambe aperte tutta la notte!" "...Ma perché, non ce l'hai un vaso?"

C'è un ragazzo, grande appassionato di moto, che decide di comprarsi la moto dei suoi sogni. Purtroppo, essendo studente, le sue finanze non gli permettono di comprarla nuova e quindi inizia a cercare tra le offerte dell'usato. Ne trova una, venduta da un anziano, in condizioni perfette con ancora le cromature lucide e tutto a posto e il prezzo è molto contenuto. Decide di comprarla e chiede al vecchiatto il trucco per mantenere le cromature in quello stato. Il vecchietto gli spiega che prima che piova deve spalmare sulle cromature un velo di vasellina per far scivolare via l'acqua e gli regala un vasetto dicendogli che tanto non gli serve più. La sera stessa il nostro eroe và a cena a casa della ragazza con la moto. Appena entrato vede tantissimi piatti sporchi un pò ovunque e la ragazza gli spiega che in casa loro c'è l'usanza che chi parla durante la cena deve lavare i piatti. La cena ha inizio e subito dopo gli antipasti il ragazzo pensa "ora li faccio parlare io" prende la tipa...la gira sul tavolo e se la fà.... nessuno fiata. Consumato il primo non s'arrende e decide di farsi la madre della ragazza in modo da stimolare una reazione... ma anche in questo caso silenzio assoluto. Stà per finire la cena e il ragazzo prova il tutto per tutto.... prende e si fà anche la nonna...ma nessuno parla. Poi... proprio mentre stanno sorseggiando il caffè...si sente un tuono... il pensiero del ragazzo và subito alla moto... tira fuori il vasetto di vasellina per andarla a mettere sulla moto. A quel punto il padre della ragazza esclama "eh và beh li lavo io sti c@xxo di piatti!!!"

Alcune volte è sbagliato giudicare un'attività semplicemente per il tempo che occorre realizzarla ... Un buon esempio è il caso dell'ingegnere che è stato chiamato per aggiustare un computer molto grande ed estremamente complesso ... un computer che valeva 12 milioni di euro. Seduto di fronte allo schermo, preme un paio di tasti, asserisce con la testa, mormora qualcosa a se stesso e spegne il computer. A quel punto estrae un piccolo cacciavite dalla tasca e dà un giro e mezzo a una minuscola vite, riaccende il computer e verifica che funziona perfettamente. Il presidente è felicissimo e si offre di pagare il conto immediatamente. "Quanto le devo?", chiede. "Sono mille euro", risponde l'ingegnere. "Mille euro? ... per pochi minuti di lavoro? ...per stringere una semplicissima vitina? Mi rendo conto che il computer vale 12 milioni di euro, ma mille euro mi sembra una cifra esagerata. Pagherò solamente se mi manderà una fattura dettagliata che giustifichi una cifra del genere." L'ingegnere acconsente con un cenno e se ne va. Il mattino dopo il presidente riceve la fattura, la legge attentamentee la paga immediatamente, senza una lamentela. La fattura diceva: Servizi effettuati: - Avvitamento di una vite: EURO 1 - Sapere quale vitina avvitare: EURO 999 Ricordati: Si guadagna per quello che si sa, non per quello che si fa!

Nell'anno 1969 è bastata la potenza di calcolo di due Commodore 64 per mandare con successo una navicella sulla Luna; nell'anno 2003 è necessario un Pentium 4 a 2000 Mhz per far funzionare Windows XP. Qualcosa deve essere andato storto.





1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7

 


Attenzione: Il sito che stai per visionare non viene più aggiornato da molto tempo.

Se vuoi visitare il mio nuovo website, visita www.manettasergio.it