Home Page - Sergio.ilBello.com
Tuo Indirizzo IP: 54.92.128.223    

Menu
Chi Sono Contattami Album Fotografico Aggiungi a Preferiti


Articoli    
       Barzellette      
Foto Comiche   
Screen Saver   
   Sfondi Desktop   
  Siti Amici     
       Software    
  Video Comici     
Graphicus AG   




Barzellette

Ecco una raccolta di barzellette inserite per fare qualche risata.
Non criticatemi per la demenzialità.. non le ho scritte io!


Un bambino in auto col padre vede delle prostitute che battono sul viale e gli chiede chi siano. Il padre (in evidente imbarazzo): "Sono... sono delle venditrici ambulanti!". - "Ah! E cosa vendono?". - "Vendono...un po di felicità". Il bambino riflette sulla cosa e, appena arriva a casa, apre il salvadanaio prelevando 20,00 euro con l'intenzione di andarsi a comprare un po' di felicita' da quelle signore. Si presenta da una delle prostitute e chiede: "Signora, mi darebbe 20,00 euro di felicita?". La prostituta resta allibita, ma visto il periodo di crisi, decide di non lasciarsi sfuggire 20,00 euro. Così porta il bimbo a casa sua e gli prepara tre enormi fette di pane con la nutella. La sera il bimbo torna a casa tardi e trova i genitori molto preoccupati. Il padre gli chiede: "Dove sei stato fino ad ora?". E il bimbo: "Sono stato da una delle signore di stamani a comprare un po' di felicita!". Il padre sbianca e gli chiede: "E ... allora co...come e andata??". Il bimbo serenissimo: "Beh! Le prime due ce l'ho fatta; la terza però l'ho solo leccata".

Il successo nella vita: A 4 anni, il successo è non pisciarsi nelle mutande. A 12 anni, il successo è avere degli amici. A 20 anni, il successo è fare sesso. A 35 anni,il successo è fare i soldi. A 60 anni,il successo è fare sesso. A 70 anni il successo è avere degli amici. A 80 anni il successo è non pisciarsi nelle mutande

Un pastore stava pascolando il suo gregge di pecore, in un pascolo decisamente lontano e isolato quando all'improvviso vede avvicinarsi una BMW nuova fiammante che avanza lasciandosi dietro una nuvola di polvere. Il guidatore, un giovane in un elegante abito di Versace, scarpe Gucci, occhiali Ray Ban e cravatta Yves Saint Laurent rallenta, si sporge dal finestrino dell'auto e dice al pastore: "Se ti dico esattamente quante pecore hai nel tuo gregge, me ne regali una?" Il pastore guarda l'uomo, evidentemente uno yuppie, poi si volta verso il suo gregge e risponde con calma: "Certo, perché no?" A questo punto lo yuppie posteggia l'auto, tira fuori il suo computer portatile della Dell e lo collega al suo cellulare della A T& T. Si collega a internet, naviga in una pagina della NASA, seleziona un sistema di navigazione satellitare GPS per avere un'esatta posizione di dove si trova e invia questi dati a un altro satellite NASA che scansiona l'area e ne fa una foto in risoluzione ultradefinita. Apre quindi un programma di foto digitale della Adobe Photoshop ed esporta l'immagine a un laboratorio di Amburgo in Germania che dopo pochi secondi gli spedisce un e-mail sul suo palmare Palm Pilot confermando che l'immagine è stata elaborata e i dati sono stati completamente memorizzati. Tramite una connessione ODBC accede a un database MS-SQL e su un foglio di lavoro Excel con centinaia di formule complesse carica tutti i dati tramite e-mail con il suo Blackberry. Dopo pochi minuti riceve una risposta e alla fine stampa una relazione completa di 150 pagine, a colori, sulla sua nuovissima stampante HP LaserJet iper-tecnologica e miniaturizzata, e rivolgendosi al pastore esclama: "Tu possiedi esattamente 1586 pecore". "Esatto. Bene, immagino che puoi prenderti la tua pecora a questo punto" dice il pastore e guarda giovane scegliere un animale che si appresta poi a mettere nel baule dell'auto. Il pastore quindi aggiunge: "Hei, se indovino che mestiere fai, mi restituisci la pecora?". Lo yuppie ci pensa su un attimo e dice: "Okay, perché no?" "Sei un consulente" dice il pastore. "Caspita, è vero - dice il giovane - come hai fatto a indovinare?" "Beh non c'è molto da indovinare, mi pare piuttosto evidente - dice il pastore - sei comparso senza che nessuno ti cercasse, vuoi essere pagato per una risposta che io già conosco, a una domanda che nessuno ti ha fatto e non capisci un c@zzo del mio lavoro. Ora restituiscimi il cane!"

Un aereo militare e' in volo per un lancio di para'. Salta il primo e il paracadute si apre, salta il secondo e il paracadute si apre, salta il terzo e... si e' dimenticato il paracadute! Allora il sergente di turno chiama il miglior paracadutista della squadra, gli mette in mano una ricetrasmittente, dopodiche' gli dice di buttarsi e raggiungere ed agguantare lo sfortunato compagno (il tutto ovviamente in poche frazioni di secondo). Questo salta, si avvicina in picchiata al compagno, quindi domanda al sorgente: "Come faccio ad aiutarlo?". E il sergente: "Prendilo per la giacca!". Il soldato esegue, ma la giacca si sfila. E il sergente: "Prendilo per i pantaloni!". Stessa sorte della giacca. "Prendilo per le mutande!". Il paracadutista agguanta i boxer dell'amico, che pero' si strappano. "E' rimasto completamente nudo! Come faccio adesso?". E il sergente: "Prendilo... prendilo... prendilo per il culo!". E il paracadutista rivolto all'amico: "Io ho il paracaduteeee... e tu noooo...".





1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7

 


Attenzione: Il sito che stai per visionare non viene più aggiornato da molto tempo.

Se vuoi visitare il mio nuovo website, visita www.manettasergio.it